Cruising Indonesia in Forgotten Islands

Forgotten Islands o Le Isole Dimenticate

Proposte di Viaggio: Forgotten Islands o Le Isole Dimenticate della Indonesia

Forgotten_Islands_Cruising_Indonesia

Cronaca di un viaggio dedicato alla esplorazione e il diving in uno dei tanti angoli remoti di Indonesia.

Negli ultimi anni, la nostra esplorazione del più grande arcipelago del mondo, ha permesso di offrire ai nostri clienti e amici, viaggi sub in località fino ad allora sconosciute: Raja Ampat, Triton Bay, Halmahera e l’incredibili siti di immersioni degli squali balena a Cendrawsasih Bay.

Nell’intento di offrire sempre qualcosa di nuovo per le vostre immersioni e spinti dalla sete di conoscienza, siamo partiti alla scoperta delle isole più remote del gruppo delle Molucche, una catena di piccole isole, che parte dalla punta nord-est di Timor e si unisce al gruppo delle Tanimbar a ovest di Papua. Gli antropologi chiamano queste isole: ”Forgotten Islands” le isole dimenticate, perchè storicamente hanno avuto pochi contatti con il resto dell’Indonesia.

Forgotten_Islands_Cruising_Indonesia

Prive di aeroporti, abitate solo da piccole comunità di pescatori, queste isole sono circondate da acque profonde e trasparenti, aperte alle correnti in arrivo dal nord Australia, che si trova a poco più di 200 miglia a Sud. Sono ideali per lo sviluppo della vita marina -e una paradiso per la subacquea-. L’impatto umano è ancora minimo, e si vede! ma veniamo alla cronaca.

Forgotten_Islands_Cruising_Indonesia

La barca che ci ospiterà per 12 giorni è la Ondina, con noi a bordo una spedizione del WWF Indonesia che farà uno studio preliminare per la futura istituzione di un parco marino in tutta la zona. Con noi viaggiano, un biologo tedesco, che lavora per la Università del Queensland, dedicato allo studio, sviluppo e varietà delle larve e ai loro spostamenti nelle correnti,  4 biologi indonesiani incaricati della conta di coralli, pesci grandi, piccoli e invertebrati. Stuart, un australiano di Melbourne, residente a Bali è il capo spedizione subacquea.

Proprio per la mancanza di aeroporti dove imbarcare i passeggeri e anche di porti dove rifornire la barca di viveri, gasolio e in breve tutto quanto serve per una crociera sub di 12 giorni, dobbiamo partire da Maumere, porto ubicato all’est dell’isola di Flores, ben collegato con voli giornalieri a Jakarta e Bali. Abbiamo quindi di fronte molte ore di navigazione prima di arrivare a Saumlaki, capoluogo delle isole Tanimbar, dove il nostro viaggio terminerà.

IMMERSIONI NELLE FORGOTTEN ISLANDS

Forgotten_Islands_Cruising_Indonesia

Per i primi giorni si procede rapidamente, facendo immersioni di giorno, nelle isole di Adonara, Kavula, ed Alor, e navigando di notte. Questa è una zona già conosciuta, ma che comunque offre un diving di ottimo livello, sopratutto macro, ma anche pelagico, oltre a panorami di estrema bellezza, tra vulcani emergenti dalle acque e piccoli villaggi di pescatori, che si avvicinano sotto bordo con le loro canoe per salutarci e curiosare.

La prima isola delle Molucche è Wetar, dove abbiamo un incontro, per fortuna poco ravvicinato con un enorme coccodrillo marino, che si mette a girare sopra la zona dove i sub sono in immersione. Per fortuna i ragazzi dei tenders riescono ad allontanarlo prima della fine dell’immersione. Una piccola popolazione di questi pericolosi animali, vive in un laguna di acque salmastre,  che si trova al centro di un piccolo villaggio di pescatori. Spesso all’imbrunire I coccodrilli si possono vedere sulla spiaggia del villaggio dove amano passare la notte. Nonosotante il pericolo latente che rappresentano questi animali per gli abitanti del villaggio, i coccodrilli non possono essere uccisi perchè in alcune culture tradizionali, in Indonesia, il coccodrillo è sacro o comunuque rispettato.

Forgotten_Islands_Cruising_Indonesia

Romang, Nyata, Leti, Lakor, Moa, Dai, questi i nomi principali delle isole dimenticate, più ci si sposta verso Est e più aumenta la vita marina, le immersioni sono tutte in parete, la piattaforma delle isole cade sempre per centinaia di metri a poca distanza dalla costa, la visibilità è ottima. I coralli sono bellissimi, molte specie diverse e grande densitè. Per la mancanza di spazio, spesso una specie cresce sopra l’altra in una continua lotta per pochi centimetri di roccia a cui aggrapparsi. La vita marina offre molto pelagico, impressionante la quantità di cernie, alcune davvero gigantesche, grossi napoleoni, fiumi di carangidi e di barracuda, tonni, anche questi spesso di dimensioni notevoli, gruppi di 50-60 pappagalli cornuti, poi tartarughe, pesci pipistrello, chirurghi, fucilieri, e tutto il pesce di barriera.

Forgotten_Islands_Cruising_Indonesia

Gli squali non sono moltissimi, ma ne abbiamo visti di ogni specie, volpe, silvertips, pinna bianca e nera, grigi, nutrice. Come in tutta l’Indonesia anche qui i soggetti macro sono vari e numerosi. I biologi sono impressionati dalla ricchezza dei fondali. 

In una immersione a 5 metri di profondità mentre risalivamo ci siamo imbattuti in due squali martelli, che grand finale per una immersione! Ma non per tutti, qualcuno è mancato la bizzarra creatura ed è nato un nuovo sito di immersione "No hammer for my Pal" -pal sinomimo di buddy, dall'inglese compagno di immersione-.

Riguardo a gli squali martello occorre aprire una parentesi, nel Mare di Banda sono sempre più frequenti gli avvistamenti di grossi banchi, da 40-50 fino a gruppi di 300-400 esemplari in una sola immersione, roba da Galapagos!

La presenza in grande quantità di squali martello, assieme alla belllezza generale dei fondali, potrebbe essere la molla che farà sviluppare il turismo sub in questa regione. Gli incontri più frequenti con i martello, sono avvenuti in un minuscolo atollo, lontano da tutto, dove si pensa ci possa essere un punto di riproduzione, e anche in prossimità delle isole Banda.

Forgotten_Islands_Cruising_Indonesia

Stagione subacquea alle Forgotten Islands

Forgotten_Islands_Cruising_Indonesia

Il limite è rappresentato dal fatto che il mare di Banda è un mare aperto, senza molti approdi e ripari, da evitare da giugno a settembre, mesi secchi, ma con forte vento proveniente da Sud-Est, che rende il mare agitato, e da dicembre a marzo, epoca di monsoni, e di tempeste improvvise. Rimangono i mesi di ottobre/novembre e aprile/maggio, in cui il mare di solito è calmo.

Siti di Immersione nelle Forgotten Islands

Durante questo viaggio ci siamo spesso immersi in posti mai visitati prima, spesso in condizioni di corrente debole, causa una eclissi di luna, e nonstante ciò alcune immersioni sono state di livello altissimo, superiori alle più belle di Komodo, altre di ottimo livello, con molto pelagico. Solo in pochi casi il diving è stato nella norma o deludente.  I nuovi siti sono stati battezzati con nomi che richiamano quello che si vede sotto: Magic Corner, Buffalo Reef -per gli enormi pappagalli cornuti-,  To Dai For, usando  il nome dell’isola (Dai), per un gioco di parole “to die for” che in inglese significa: da morirci.

Le Forgotten Islands e gli atolli che le circondano hanno un grande potenziale per la subacquea liveaboard, e ne sentiremo parlare molto nel prossimo futuro.

CROCIERE SUBACQUEE ALLE FORGOTTEN ISLANDS

Crusing Indonesia organizza viaggi sub nella regione a ottobre/novembre e ad aprile/maggio. La durata minima è di 10 notti, a causa della lontananza della regione dai porti più vicini.


Cruising Indonesia | The Liveaboard & Diving Travel Specialists

Volete una vacanza subacquea perfetta, con assistenza personalizzata per tutta la durata del viaggio. Contattaci e organizzeremo tutto il necessario: la crociera, i voli nazionali e internazionali, i servizi a terra, i transfer, una magnifica villa, un affascinante tour...

CONTATTI


18,307 isole
I migliori siti d'immersione al mondo
Cruising Indonesia: diving e liveaboards